Pensionamento

Si crea il diritto a una prestazione di vecchiaia, quando il rapporto di lavoro termina, al più presto però dopo il compimento del 60° anno d’ età e, al più tardi, dopo il raggiungimento dell'età del pensionamento ordinario (65° anno d’età per le donne e per gli uomini).

Prestazioni di vecchiaia

Rendita

L'avere di vecchiaia esistente nel Cassa pensione Novartis 1 viene convertito in una rendita di vecchiaia vitalizia tramite l'aliquota di conversione relativa all'età dell'assicurato e valevole al momento del pensionamento.

Prelievo in capitale

L'avere di vecchiaia della cassa pensione 1 può essere prelevato fino a un massimo del 50% sotto forma di capitale di vecchiaia. Per gli assicurati sposati o per i partner registrati, si necessita inoltre dell'acconsentimento scritto del coniuge o del partner e autentificato ufficialmente.

Rendita di raccordo

Sussiste anche la possibilità di aumentare la rendita per il coniuge, dal 60% al 100% della rendita di vecchiaia in corso al momento del pensionamento. Al fine di finanziare questa rendita per coniugi migliorata (la cosiddetta rendita di raccordo), la vostra rendita di vecchiaia già iniziata verrà però ridotta per tutto il resto della vostra vita.

Avere a risparmio

L'avere a risparmio al momento del vostro pensionamento lo si può prelevare a scelta sotto forma di un pagamento in capitale unico, oppure quale rendita transitoria e fino al raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento AVS .

Rendita per i figli

La rendita per i figli ammonta al 20% della rendita di vecchiaia e viene versata fino al 20° anno di età del(la) figlio(a) e, per i figli in formazione, al massimo fino al 25° anno di età.

Ulteriori informazioni

Sulle differenti possibilità ed opzioni vi informeremo tempestivamente. Favorite annunciarci la vostra scelta al più tardi 3 mesi prima del pensionamento mediante il relativo modulo.

Avete la possibilità di richiederci, in qualsiasi momento, un calcolo di massa individuale e non impegnativo sulle vostre prestazioni di vecchiaia presumibili.

Regolamento della Cassa pensione Novartis 1 (art. 18ff)
Regolamento della Cassa pensione Novartis 2 (art. 15ff)
Regolamento della Cassa pensioni per quadri Novartis (art. 18ff) (inglese)

Domande e riposti

Qual'è l'età di pensionamento regolare in base al regolamento?

Per gli uomini e per le donne sono i 65 anni d’età.

A partire da quale età è possibile un pensionamento anticipato?

Dopo il compimento del 60° anno di età l'avere di vecchiaia esistente al momento del pensionamento dell Cassa pensione Novartis 1, verrà convertito in una rendita vitalizia in base al rispettivo tasso di conversione (ma ridotto).

Posso dare la disdetta prima del 60° anno di età e poi farmi pensionare lo stesso per il 60° anno di età?

No. Una rendita la riceverà al più presto quando terminerà il rapporto di lavoro dopo l'età di 60 anni.

Posso percepire un capitale in contanti invece della rendita presso la Cassa pensione Novartis 1?

È possibile un prelievo massimo del 50% della rendita di vecchiaia ma di conseguenza ci sarà una riduzione vitalizia della rendita di vecchiaia (gli assicurati sposati necessitano per questo dell'approvazione autenticata del coniuge o del partner registrato).

I riscatti volontari effettuati negli ultimi tre anni non possono essere riscossi in un'unica soluzione e devono quindi essere versati sotto forma di rendita.

Invece del capitale di vecchiaia della Cassa pensione Novartis 2 posso percepire una rendita?

No. La Cassa pensione Novartis 2 assicura esclusivamente prestazioni di capitale (in caso di vecchiaia, di decesso e di invalidità).

Come viene pagato l'avere a risparmio al momento del pensionamento?

Potete scegliere fra le seguenti possibilità di pagamento:

  • il 100% del prelievo del capitale al momento del primo pagamento di rendita;
  • il 100% di conversione in una rendita transitoria fino al raggiungimento dell'età del pensionamento AVS;
  • una forma mista delle due opzioni citate.

Favorite osservare che, la rendita transitoria, non può superare l'importo massimo della rendita AVS. Il capitale a risparmio che dovesse superarlo sarà pagato in contanti col capitale di vecchiaia. Se l'avere di vecchiaia non dovesse essere sufficiente per la rendita massima transitoria, gli si può aggiungere un ulteriore capitale di vecchiaia riducendo però la rendita vitalizia di vecchiaia.

Posso chiedere alle Casse pensioni Novartis un calcolo delle mie future prestazioni di vecchiaia?

Un calcolo delle presumibili prestazioni di vecchiaia lo si può richiedere presso la competente persona di contatto delle Casse pensioni Novartis.

Fino a quando devo comunicare la mia decisione alle Casse pensioni Novartis?

È sufficiente comunicarci la sua decisione 3 mesi prima del suo pensionamento.

Ho il diritto ad una rendita transitoria in caso di pensionamento?

L'avere a risparmio esistente al momento del pensionamento lo può, a libera scelta, utilizzare come indennizzo unico sotto forma di capitale oppure quale rendita transitoria temporanea fino al raggiungimento dell'età del pensionamento regolare AVS a seconda delle sue esigenze.

A quanto ammonta la rendita transitoria?

L'ammontare della rendita transitoria dipende dall'età al pensionamento, dal sesso (Donne di 64 anni / Uomini di 65 anni) e dall'ammontare del capitale a risparmio accumulato al momento del pensionamento anticipato. La rendita transitoria non può superare, al momento del pensionamento, l'attuale rendita massima semplice AVS.

Che cosa succede con un avere di vecchiaia che supera ciò e che non si necessita?

L'eventuale quota parte dell'avere di vecchiaia che non si utilizza, viene versata sotto forma di capitale di vecchiaia.

Quando mi verrà pagata la rendita sul mio conto?

Le rendite vengono versate dodici volte l'anno e cioè ogni 25 del mese. Il pagamento di un eventuale capitale avviene entro i primi 30 giorni dopo l'inizio del diritto ad esso.

Mi posso far versare la rendita su più conti?

No. La Cassa pensione Novartis 1 versa la rendita mensilmente sul suo conto bancario. Qui potrà poi impostare le sue disposizioni di trasferimento.

La mia rendita può essere versata anche all'estero?

Sì. Ma farebbe bene a scegliere un istituto bancario di buona fama e serio. Per il trasferimento necessitiamo delle coordinate bancarie esatte con il numero di conto, il relativo numero IBAN ed il codice BIC.

Mio figlio ha interrotto la sua formazione, ha iniziato la scuola reclute e in seguito continuerà la formazione. Continuerà ad essere versata la rendita per i figli?

No, per il periodo della SR la rendita per i figli non sarà pagata. Non appena però suo figlio inizierà di nuovo i suoi studi lei ci potrà inoltrare la conferma dell'istituto scolastico e le rimborseremo retroattivamente le prestazioni di rendita non avvenute.